Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Incidente aereo in Cina (2): proseguono le indagini

Difficile coordinamento Pechino-Washington. Relazione preliminare in 30 giorni

L'incidente dell'aereo B-737/800 della compagnia cinese China Eastern Airlines ha avuto un impatto mediatico molto forte in un Paese che registra standard di sicurezza sul trasporto aereo tra i più rigidi al mondo. Intanto, Pechino ha avviato nelle scorse ore un'indagine sull'incidente, che lunedì scorso ha portato al decesso delle 132 persone a bordo.

Secondo i regolamenti internazionali le indagini sull'incidente saranno guidate da Pechino, perché la tragedia è avvenuta sul suo territorio, sotto il coordinamento della Civil Aviation Administration of China (Caac) e del ministero per le emergenze. Tuttavia, Washington può partecipare, in quanto l'aereo è stato progettato e fabbricato negli Stati Uniti.

Secondo alcuni esperti del settore non ci sarebbe molto da scommettere sull'efficacia del coordinamento Cina-Stati Uniti. Anche perché Caac svolge il doppio ruolo di regolatore per l'aviazione ed investigatore di incidenti, mentre a Washington i due compiti sono svolti in modo separato, rispettivamente da Federal Aviation Administration (Faa) e dalla National Transportation Safety Board (Ntsb). In ogni caso, secondo gli standard dell'International Civil Aviation Organization (Icao) Pechino dovrà consegnare una relazione preliminare entro 30 giorni. 

Sullo stesso argomento vedi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS.

Gic - 1243263

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Simili