Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Prisma 2G: firmato accordo tra Thales Alenia Space ed Asi

Parte lo studio per missione nuovo satellite ad alta tecnologia iperspettrale

Asi (Agenzia spaziale italiana) e Thales Alenia Space hanno firmato un contratto per uno studio di fattibilità finalizzato all’osservazione della Terra, con il nuovo satellite Prisma di seconda generazione. Il suo predecessore, infatti, venne lanciato nel marzo 2019 e rappresentava già un’eccellenza nel campo aerospaziale.

A siglare l’accordo sono stati il direttore generale Asi, Fabrizio Tosone, e Giuseppe Matarazzo, Director Italy Institutional Sales di Thales Alenia Space.

Alla base del progetto c’è una tecnologia iperspettrale molto avanzata, che permetterà a Prisma 2G di arrivare a percepire una vasta gamma di immagini: dal visibile all’infrarosso (Vnir-Visible and Near InfraRed), fino all’infrarosso ad onde corte (Swir-Short Wave InfraRed). Con questa missione si cercherà di capire quali sono i principali fattori che determinano cambiamenti climatici ed altri mutamenti in atto nei processi ambientali. La sensibilità visiva, in questo caso, è talmente alta che non solo si vedranno gli oggetti, ma sarà possibile anche osservare la loro composizione chimica. 

Thales Alenia sta lavorando con il supporto di altre importanti aziende come Leonardo e Telespazio, ed insieme si impegneranno in questa importante iniziativa. I tre famosi brand dell’aerospazio si occuperanno rispettivamente di un sistema end-to-end e del satellite, del sistema playload iperspettrale e della definizione di un programma riguardo le analisi del segmento di Terra preso in esame.

red/mic - 1242436

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili