Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

AVIONEWS intervista Antonio Maria Vasile, vp AdP

Gestione scali pugliesi, prospettive, scommessa di Grottaglie sullo spazio -VIDEO

La Regione Puglia sta diventando sempre più un laboratorio ideale per il settore dell’aerospazio in Italia. Si tratta di una realtà per cui enti ed istituzioni lavorano giorno per giorno. A fine gennaio hanno ufficializzato la volontà di costruire un consorzio per la gestione del primo spazioporto italiano. Una iniziativa che punta a rilanciare il ruolo del Paese nella New Space Economy mondiale. 

In questo contesto lo spazioporto di Grottaglie sarà il centro del consorzio Criptaliae Spaceport, presentato nei giorni scorsi su iniziativa dell'Ente nazionale per l'aviazione civile (Enac) ed alla presenza del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano.

L’obiettivo è quello di costruire le opere necessarie nei tempi previsti. In modo da rendere l’insediamento attrattivo per le imprese, stimolando gli investimenti nel futuro prossimo del trasporto aereo. È un’idea innovativa. Basti pensare che attualmente sono poco più di 30 gli spazioporti certificati in tutto il mondo. Altri sono in costruzione. La maggior parte è destinata ai trasporti cargo e 6 al volo umano nel cosmo. 

AVIONEWS ne ha parlato con il vicepresidente della società di gestione Aeroporti di Puglia (AdP), Antonio Maria Vasile. Il manager ha scattato una fotografia sulla gestione in tempo di pandemia e sottolineato l’importanza dello scalo di Grottaglie per il settore aerospaziale.

Sull'evento vedi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS

Sotto, la video-intervista:


Gic - 1242009

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili