Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Isla Air Express, la compagnia che vuole dare fiducia agli idrovolanti

Verrebbero utilizzati in Spagna per il trasporto delle persone

Isla Air Express: si chiama in questa maniera la compagnia spagnola che gestisce alcuni idrovolanti, proposti da circa tre anni nell’ambito di un progetto alle Isole Baleari (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Ora i tempi sembrano maturi per un passaggio ulteriore, quello della vendita dei primi biglietti. Il 2022 dovrebbe essere l’anno giusto per queste operazioni, con la promessa di volare nel Mediterraneo. I soci sono tre, un investitore ed un imprenditore, entrambi di nazionalità tedesca e che hanno sperimentato la stessa iniziativa in Croazia, ed uno spagnolo, per la precisione un pilota con trent’anni di esperienza. 

Per il momento è stata investita una somma pari a 8 milioni di Euro, denaro fondamentale soprattutto per l’acquisizione di due idrovolanti. Lo scenario che i tre soci hanno immaginato nella visione più ottimistica possibile è il seguente: Isla Air Express vuole collegare i porti marittimi di Barcellona, Ibiza e Palma di Maiorca, poi la rete verrà ampliata di volta in volta. Attualmente gli idrovolanti vengono impiegati in Spagna per domare i roghi boschivi, mentre non ci sono iniziative che hanno a che fare con l’aviazione civile. Tuttavia, Paesi come la Danimarca usano l'idrovolante per trasportare i turisti. Anche a Miami, New York oppure alle Maldive si ricorre molto spesso a questo mezzo di trasporto. L'obiettivo iniziale della compagnia spagnola è quello di trasportare 45.000 passeggeri all’anno, limitatamente ad una prima fase, ma la speranza è quello di arrivare in tempi non troppo lunghi a circa 200 mila persone. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1237503

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili