Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Taiwan, quarantena per tutti i piloti China Airlines

Epidemia tra il personale del vettore aereo

Una decisone drastica: il governo di Taiwan ha scelto di mettere in quarantena tutti i piloti del vettore aereo China Airlines, un isolamento che dovrà durare 14 giorni in totale e che è motivato dall’attuale emergenza sanitaria (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Che cosa è successo di preciso? Una epidemia si è sviluppata tra i membri d’equipaggio della compagnia asiatica, con il ministero locale della salute costretto ad intervenire in fretta e furia. La pandemia da coronavirus è stata tenuta sotto controllo in maniera incoraggiante nella Nazione insulare, peccato che la situazione appena descritta abbia fatto preoccupare più di quanto ci si sarebbe aspettati. I contagi confermati sono 35 e l’unico modo per interrompere la catena di trasmissione è proprio la quarantena di due settimane. Taipei si è detta sicura del fatto che una scelta del genere avrà delle conseguenze importanti sull’operatività di China Airlines, sia per quel che riguarda i voli di linea che per il ritorno dei passeggeri nell’ex-Repubblica di Cina. I piloti attualmente in isolamento avranno la possibilità di uscire dagli hotel messi a disposizione per l’isolamento soltanto dopo l’ufficialità della negatività al test covid. Dal canto suo, l’aviolinea si è limitata a sottolineare come sia in corso una stretta collaborazione con il governo per porre fine una volta per tutte alle infezioni, con tanto di intensificazione della campagna vaccinale tra il personale. Le autorità sanitarie di Taiwan ritengono che alcuni dei piloti siano stati infettati prima all'estero, diffondendo poi l'infezione al loro ritorno. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS.

Sr - 1236619

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili