Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Amsterdam dice addio ai controlli manuali dei bagagli passeggeri

L'aeroporto di Schiphol sfrutterà gli scanner

Mai più controlli manuali: è questa la parola d’ordine dell’aeroporto olandese di Amsterdam-Schiphol (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS), lo scalo che ha deciso di modificare le operazioni che riguardano i bagagli a mano dei passeggeri. Normalmente, ci sono gli addetti che si occupano di tutto questo prima che il viaggiatore salga a bordo dell’aereo, un modo per dimostrare che nella valigia non ci siano liquidi od altri elementi sospetti. Nell’hub olandese si farà affidamento sugli scanner, più precisamente nel Terminal 1 che vuole ottenere come obiettivo una minore occupazione dello spazio e l’eliminazione progressiva dei controlli a mano. In aggiunta, si rispetterà maggiormente la privacy in quanto il passeggero non dovrà imbarazzarsi per l’eventuale contenuto del suo bagaglio. I primi test che hanno coinvolto i dispositivi in questione risalgono al 2015, con una introduzione che è stata molto rapida nel corso del tempo. Tra l’altro, con il debutto ufficiale, è la prima volta che un aeroporto in giro per il momento punta su una tecnologia diversa rispetto alle abitudini tradizionali. Nel caso in cui non si dovesse riscontrare la presenza di qualcosa di anomalo, non ci sarà bisogno di aprire la valigia di fronte agli altri viaggiatori in attesa di imbarcarsi. Soltanto nell’ipotesi opposta, il bagaglio rimarrò al controllo per le verifiche di rito. Tutto è pronto per la prima applicazione rapida, non bisogna che attendere i primi riscontri e soprattutto come avrà reagito il consumatore. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS.

Sr - 1236616

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili