Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Vettori aerei. Czech Airlines vicina al licenziamento di massa

Tutto è cominciato dal rifiuto degli aiuti statali

Dov’è la mia casa? Inizia proprio con questo interrogativo l’inno nazionale della Repubblica ceca (ed in passato anche della Cecoslovacchia) ed i cittadini si stanno ponendo una domanda non molto diversa in queste ultime ore, vale a dire “dov’è la mia compagnia aerea”? In effetti, il vettore Czech Airlines (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS) sembra ormai vicinissimo al capitolo finale della propria avventura industriale, iniziata quasi un secolo fa (nel 1923 per la precisione). Cosa sta accadendo di preciso? L’aviolinea ha reso noto all’ufficio locale del lavoro di voler far rimanere a casa tutti i propri dipendenti, 430 persone che da un giorno all’altro si ritroveranno senza lavoro. Il prossimo fine-settimana dovrebbe essere quello decisivo in tal senso, di conseguenza mancano pochissimi giorni prima del capolinea. Le ultime settimane sono state drammatiche: in base a quanto riferito dai media del posto, Smartwings, la compagnia che a sua volta controlla Czech Airlines, non ha accettato gli aiuti statali, visto che Praga avrebbe preteso in cambio il trasferimento della proprietà. Il no sta avendo quindi una conseguenza occupazionale molto grave e che non pare avere una soluzione. La stessa Smartwings ha comunque ristrutturato i propri debiti con una serie di finanziamenti nuovi di zecca, evitando di includere nel piano il vettore ceco. Il 27 febbraio sarà una data spartiacque, quella fissata per la scadenza della moratoria che protegge la compagnia di bandiera dall’indebitamento. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS.

Sr - 1235102

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili