Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Difesa. Corea del Sud produrrà nuovi missili tattici

Il programma andrà terminato entro il 2025

Nel corso della giornata odierna, mercoledì 25 novembre 2020, la Corea del Sud ha deciso ufficialmente di affidarsi alla produzione di massa di un nuovo tipo di missili (leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS). Si sta parlando di razzi tattici terrestri che sono stati progettati appositamente per la distruzione dell’artiglieria sotterranea della confinante Corea del Nord. I rapporti tra le due Nazioni sono tesi e Seul non vuole farsi trovare in alcun modo impreparata. Nelle ultime ore si è riunito il comitato per la promozione del progetto di difesa con Suh Wook, ministro della difesa sud-coreana, a guidare i lavori. Le indiscrezioni si stavano rincorrendo da qualche settimana ed ora sono arrivate delle conferme importanti.

In pratica, il governo locale ha detto sì al piano che prevede la produzione di 200 missili tattici “surface to surface”; la fabbricazione e lo sviluppo dovranno essere completati entro il 2025, stando almeno alle previsioni del Dapa, la Defense Acquisition Program Administration. Si conoscono anche i dettagli finanziari dell’importante operazione, vale a dire 450 miliardi di won (l’equivalente di 340 milioni di Euro per intenderci). Altri 320 milioni di won, inoltre, serviranno a garantire la produzione di massa. L’obiettivo è quello di neutralizzare sul nascere gli eventuali attacchi nemici, sfruttando un raggio di circa 120 chilometri. 

Sull’argomento relativo alle due Coree leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS

Sr - 1233500

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili