Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Russia, elicotteri per ripagare debito con Corea del Sud?

Mosca avrebbe proposto aeromobili a Seul

Un’ipotesi che non è poi così lontana dal concretizzarsi: nelle ultime ore si è svolta un’importante videoconferenza che ha coinvolto Yuri Trutnev, vice-primo ministro russo e inviato per conto del Cremlino presso l’Estremo Oriente, e Hong Nam-ki, ministro delle finanze della Corea del Sud. Seul e Mosca stanno portando a termine una serie di colloqui per capire in che modo ripagare il debito statale della Russia nei confronti del Paese asiatico (leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS). Per saldare la cifra si potrebbe perfezionare la consegna di alcuni elicotteri in territorio sud coreano, una soluzione che deve essere ora approfondita e valutata anche da altre parti. 

Secondo quanto fatto trapelare dai portavoce dello stesso Trutnev, gli aeromobili come parte del pagamento del debito statale sono una delle priorità del ministero russo dell’economia, con il titolare del dicastero Alexander Morozov che è impegnato in trattative serrate con i partner coreani. Quale azienda si impegnerà a consegnare gli elicotteri di cui si sta parlando? I media locali hanno individuato il nome giusto in quello di Jsc Russian Helicopters, Gruppo che ha sede a Mosca e che viene considerato tra i principali appaltatori nazionali ed internazionali. La videoconferenza segue di pochi giorni l’autorizzazione di Seul all’impiego di un elicottero civile di fabbricazione russa; si tratta del Mi-171A2, il quale si è aggiunto a quelli già operativi in Corea, vale a dire il Ka-32 ed il Mi8/17.

Sr - 1232932

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili