Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Dopo due anni la verità su mancato incidente tra aerei Ryanair

L'aviazione civile spagnola ha pubblicato il rapporto conclusivo - ALLEGATO

A quasi due anni esatti dall’episodio, si è fatta chiarezza su un mancato incidente tra due aerei che poteva avere conseguenze molto pesanti. In queste ultime ore l’aviazione civile spagnola (Ciaiac) ha pubblicato il rapporto conclusivo su un disastro evitato soltanto all'ultimo minuto che risale al 2 ottobre del 2018. Erano circa le 15:00 di quell’ormai lontano giorno di inizio autunno e, stando a quanto accertato dalla commissione iberica di indagine, due B-737 del vettore aereo low-cost Ryanair arrivarono fino alla distanza minima prevista. L’allarme fu inevitabile, visto che il velivolo partito da Santiago di Compostela e diretto a Palma di Maiorca (184 persone a bordo, marche EI-FRY) e quello decollato da Siviglia e diretto a Tolosa (160 passeggeri, marche EI-DWW) furono vicinissimi ad uno dei peggiori disastri che si sarebbe mai registrato nei cieli. 

Secondo l’indagine, alcuni fattori sono stati determinanti; in particolare, le responsabilità vanno addebitate a due controllori spagnoli del traffico aereo. Il primo si trovava a Pamplona, il secondo a Saragozza ed entrambi non furono in grado di capire che gli aeromobili stavano riducendo pericolosamente sia la distanza minima di sicurezza orizzontale (9,26 chilometri) che quella verticale (305 metri). Fortunatamente i piloti riuscirono ad evitare la tragedia: il B-737 diretto a Palma di Maiorca  salì di quota, mentre l’alto scendeva, prima del regolare atterraggio dei due aerei.

Allegata a questa AVIONEWS la versione integrale del rapporto (24 pagine).

Allegati
Sr - 1232177

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Simili