Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Tragedia aereo Pakistan (3): il pilota lanciò il mayday dopo aver perso un motore

E tentò di atterrare senza carrello: lo afferma la torre -VIDEO

Nonostante la torre avesse dato la disponibilità di entrambe le piste, il comandante dell'aereo A-320 di Pia precipitato stamattina in Pakistan, preferì allontanarsi per poi ritentare l'atterraggio poco dopo, manovra che fu fatale. Secondo stralci della conversazione fra il controllore di volo e il comandante del velivolo, questi avvertì che stava riapprocciando alla pista: "Stiamo procedendo direttamente, signore. Abbiamo perso un motore", si può sentire dalla registrazione. "Conferma il tuo tentativo sulla pancia", risponde la torre. "Signore, mayday mayday mayday mayday  Pakistan 8303", ribatte il comandante, subito prima che il collegamento radio si interrompa. Sarebbero questi i drammatici momenti secondo la stampa locale, prima dello schianto dell'aereo, volo 8303 della Pakistan International Airlines, che proveniente da Lahore-Allama, doveva atterrare all'aeroporto internazionale di Karachi-Jinnah alle 14:45 ora locale con a bordo 91 passeggeri più 8 membri d'equipaggio. 

Il velivolo è precipitato mentre approcciava alla pista, su un quartiere residenziale nelle immediate vicinanze del sedime aeroportuale. Un minuto prima delle 14:45 la tragedia era compiuta. "L'aereo ha colpito prima una torre mobile e poi si è schiantato sulle case", avrebbe dichiarato un testimone. C'è ancora molta comprensibile confusione sul numero dei feriti e dei corpi recuperati finora sia dalla carlinga del velivolo che dalle macerie delle case. Certo è che al momento in cui scriviamo sarebbero già stati ricoverati superstiti con ustioni. Il ministro della salute Azra Pechuho  ha dichiarato lo stato d'emergenza per i principali  ospedali della città, dove sono confluiti nell'immediato "35 corpi dal luogo dell'incidente, e 25-30 feriti residenti nell'area. Funzionari stanno identificando i defunti per informare le loro famiglie. Al momento non sappiamo quanti sono feriti e quanti sono morti. Sto visitando gli ospedali; eravamo già in una situazione di emergenza a causa di Covid-19, quindi i medici erano in allerta. Abbiamo anche avvisato le unità chirurgiche", ha aggiunto.

Ancora testimoni riferiscono che l'aereo era in fiamme prima di precipitare sulle case, ricordiamo, di un complesso abitativo densamente popolato e congestionato. "La preoccupazione ora è per le persone a terra. Sono stati inviati ranger e servizi di soccorso; stiamo cercando di salvare quante più vite possibile", ha detto il governatore Imran Ismail.

Sulla tragedia vedi anche notizie AVIONEWS 1 e 2.

Nel video, evidenti le difficoltà dei soccorsi:




clm - 1229742

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Simili