Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Eurocontrol rinvia pagamento 1,1 mld di quote dovute dalle compagnie

Le restrizioni decise dagli Stati nel mondo hanno portato a -90% del traffico aereo

Allo scopo di "supportare il settore aeronautico ad affrontare l'improvvisa e significativa crisi di cassa" causata dall'emergenza coronavirus, i 43 Paesi affiliati ad Eurocontrol hanno deciso di consentire ai vettori aerei di rimandare il pagamento di 1,1 miliardi di Euro di quote dovute per l'utilizzo dei cieli europei. 

Le restrizioni senza precedenti –riporta AVIONEWS- decise da numerosi Stati nel mondo hanno portato ad un crollo del 90% del traffico aereo. 

Di rimando "questa drammatica riduzione delle operazioni probabilmente continuerà per diverse settimane", scrive in una nota Eurocontrol, l'organizzazione intergovernativa, civile e militare cui partecipano 41 Stati europei e i Paesi limitrofi ed il cui scopo principale è sviluppare e mantenere un efficiente sistema di controllo del traffico aereo a livello europeo, affiancando in questo impegno le autorità nazionali dell'aviazione civile (in Italia Enac NdR), gli enti ed i soggetti fornitori dei servizi di controllo del traffico  (in Italia Enav ed AMI NdR), gli utenti dello spazio aereo civile e militare, il settore industriale, le organizzazioni professionali e le competenti istituzioni europee. 

Le aviolinee che utilizzano lo spazio aereo dei Paesi affiliati all'organizzazione devono pagare ogni mese una quota per finanziare i servizi di controllo del traffico. Eurocontrol –riporta AVIONEWS- ha deciso di ritardare a novembre il pagamento dei 518 milioni di Euro dovuti per il mese di febbraio, e di consentire alle compagnie di rinviare anche il versamento degli anticipi sulle quote di marzo, aprile a maggio, per un totale di 1,1 miliardi di Euro.

gen - 1229061

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Simili