Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Coronavirus (3): forse un italiano infetto

Era bordo della nave "Diamond Princess", ora in volo per gli Usa

Mentre sabato è tornato in Italia il 17enne di Grado dalla Cina dopo gli opportuni accertamenti che hanno confermato di non essere stato infettato dal coronavirus (vedi AVIONEWS), a bordo della nave "Diamond Princess" forse un italiano potrebbe aver contratto la malattia. Il nostro connazionale è partito con un volo statunitense perché residente in America e sposato con una donna americana. "Aspettiamo ancora conferme" ha affermato il capo dell'Unità di crisi della Farnesina Stefano Verrecchia durante un'intervista televisiva dove ha specificato che "sarebbe il primo caso di un italiano, comunque già in volo per l'America, mentre fra i connazionali di cui ci dobbiamo occupare noi non risulta al momento alcun contagiato".

Quattordici cittadini statunitensi degli oltre 300 evacuati dalla nave da crociera ed in volo verso gli Stati Uniti sono risultati positivi alla malattia e sono stati trasferiti in modo rapido e sicuro in un'area di contenimento a bordo dell'aereo, secondo i protocolli standard.

Oltre agli Stati Uniti ed all'Italia, anche Australia, Canada, Corea del Sud, Hong Kong e Taiwan hanno deciso di evacuare i propri cittadini che sono in quarantena per l'epidemia di coronavirus a bordo della "Diamond Princess". Sulla nave, ancorata dal 5 febbraio al porto di Yokohama, in Giappone, ci sono almeno 3700 persone, 355 delle quali sono risultate positive e ricoverate in ospedale. Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ha annunciato che è stato predisposto per gli italiani un aereo speciale.

Attualmente sono 1765 le vittime ed i casi di contagio confermati risultano essere 69.266.

RC3 - 1227824

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili