Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Intelligenza artificiale, Ue: stop al riconoscimento facciale?

Un nuovo piano chiede regole per monitorare rischi e privacy

Il riconoscimento facciale, utilizzato anche presso numerosi aeroporti nel mondo, potrebbe essere messo al bando per i prossimi cinque anni. È il nuovo piano Ue che potrebbe essere attuato almeno finché non saranno trovate regole per tenere sotto controllo rischi e privacy. Il documento europeo giunge nel contesto di forti perplessità che coinvolgono l'uso dell'intelligenza artificiale per scopi di sicurezza anche per quanto riguarda la sua l'affidabilità (vedi AVIONEWS). Il piano, atteso per il prossimo mese, prevede che i Paesi Ue coinvolgano speciali autorità che monitorino le norme. La Commissione europea ha fatto sapere che andrebbe identificata e sviluppata una solida metodologia per valutare gli impatti di questa tecnologia e le possibili misure di gestione dei rischi. Inoltre suggerisce anche di imporre obblighi e regolamentazioni sia ai produttori che agli utenti finali. Esclusi alle restrizioni i progetti per la ricerca e lo sviluppo. Il commissario europeo per l'antitrust Margareth Vestager dovrebbe presentare la proposta a febbraio.

RC3 - 1227136

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili