Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Brindisi, aeroporto chiuso il 15 dicembre per bomba bellica

Previsto sgombero di 53.000 persone

A Brindisi il 15 dicembre l'aeroporto rimarrà chiuso dalle 9 alle 12 per permettere la rimozione di un ordigno bellico. Anche la circolazione dei treni sarà interrotta dalle 8, la superstrada verrà chiusa ma sarà messo a disposizione un percorso alternativo. Le disposizioni sono state decise dopo una riunione che si è tenuta oggi in Prefettura. È previsto lo sgombero di circa 53.000 persone (su circa 88 mila abitanti) per rendere possibili i lavori. Al meeting hanno preso parte oltre al prefetto, Umberto Guidato anche il sindaco Riccardo Rossi, il comandante dell'undicesimo Reggimento Genio guastatori di Foggia, Simone Gatto ed altri esponenti di Enti partecipanti. Verrà predisposta l'interruzione del gas per tutte le strutture che si trovano nel raggio di 500 metri. 14 le aree di accoglienza individuate, anche per gli animali domestici. Dalle 5 del mattino dello stesso giorno inizieranno le operazioni di evacuazione ed anche i detenuti del carcere della città verranno portati temporaneamente in un altro luogo. 

Si tratterebbe probabilmente di una bomba sganciata dagli inglesi durante la prima Guerra mondiale.  

Guidato ha dichiarato: "Siamo in dirittura d'arrivo e cercheremo di assicurare il massimo dell'informazione a tutta la cittadinanza, per evitare che ci siano disagi. Si tratta di un'operazione molto complessa che coinvolge un numero di persone elevatissimo, superiore a quello degli ultimi interventi che si sono svolti sul territorio. L'obiettivo è quello di garantire il massimo della sicurezza a tutti i cittadini". 

Anche il primo dicembre erano stati cancellati decine di voli per permettere il disinnesco di una bomba a Torino (vedi AVIONEWS).

RC3 - 1226393

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Collegate
Simili