Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Strage volo MH17: intercettazioni confermerebbero un coinvolgimento russo

Nuove prove in vista del processo del 2020

Secondo nuove intercettazioni telefoniche sarebbe stata confermata l'ipotetica relazione tra il Cremlino ed i separatisti del conflitto dell'Ucraina orientale (nota come "guerra del Donbass") riguardo l'incidente del volo Malaysian MH-17, avvenuto nel luglio 2014 in Ucraina, che ha provocato la morte di 298 persone mentre erano in viaggio da Amsterdam a Kuala Lumpur (vedi AVIONEWS).

I tentativi di recuperare i corpi furono difficili a causa dei continui scontri tra forze ucraine ed i ribelli separatisti filo-russi. Questi ultimi sono i principali sospettati della strage: secondo la squadra internazionale d’investigazione olandese "Jit" (Joint Investigation Team) a far esplodere in aria l'aereo B-777 di Malaysia Airlines, fu un missile Buk di fabbricazione russa. Questo giugno, gli investigatori hanno accusato tre russi ed un ucraino di essere implicati nell’abbattimento ed il processo inizierà a Schiphol nel 2020 (vedi AVIONEWS).

RC3 - 1225854

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate

IncidentiAerei e stragi. Presentati oggi primi risultati indagine penale su volo MH17 Malaysia abbattuto -SPECIALI AVIONEWS

Amsterdam, Paesi bassi - Inconfutabilmente secondo la Jit fu un missile Buk lanciato da una postazione giunta dal territorio russo in Ucraina, e tornata in Russia dopo il fatto

La Joint Investigation Team, Jit, la squadra a guida olandese costituita da procuratori di Olanda, Australia, Belgio, Ucraina e Malesia, che lavora al caso dell'aereo B-777 esploso sui cieli dell'Ucraina... continua

Simili