Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Corea del Nord: no dialogo con Usa se continuerà esercitazioni con Seul

Una nuova guerra fredda?

Pyongyang ha dichiarato oggi 22 agosto di non avere interesse a riprendere il dialogo sul nucleare con gli Usa fino a quando gli americani non interromperanno le "attività militari ostili". La Corea del Nord, che nelle ultime settimane ha lanciato "missili di avvertimento" nei confronti di Stati Uniti e Corea del Sud  (vedi AVIONEWS) per ribadire la propria disapprovazione per le esercitazioni congiunte di Washington e Seul, ha effettuato la miniaturizzazione delle proprie testate nucleari che le permetterà di montarle sui missili balistici (vedi AVIONEWS).

Stephen Biegun, inviato speciale degli Stati Uniti per la Corea, ha dichiarato martedì dopo una riunione con il sud-coreano Lee Do-hoon, rappresentante speciale per gli affari di pace e sicurezza della penisola coreana: "Siamo pronti ad iniziare le discussioni non appena sentiamo le nostre controparti nord-coreane".

Dura la posizione del portavoce del ministero degli esteri coreano che dapprima ha condannato le scelte statunitensi di schierare aerei caccia F-35 e di effettuare il test del missile a medio raggio, considerando le manovre come il tentativo di "scatenare una nuova guerra fredda" e poi ha dichiarato all'agenzia stampa "Kcna": "Ciò ci costringe a considerare un modo realistico per concentrarci maggiormente sul rafforzamento della deterrenza fisica. Manteniamo la nostra posizione di risolvere pacificamente tutte le questioni attraverso il confronto e la negoziazione. Tuttavia il dialogo associato alle minacce militari non ci interessa".

RC3 - 1223800

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Simili