Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Eliski: quando una legge nazionale che ne vieti la pratica?

Richieste arrivano da Franco Tessadri che riuscì a far imporre il divieto in Alto Adige

A una settimana circa dall'incidente che ha coinvolto un aereo da turismo e un elicottero che trasportava gli sciatori sul ghiacciaio del Rutor, in Valle d'Aosta, -provocando la morte di 7 persone e il ferimento di 2- (AVIONEWS) si è riacceso il dibattito riguardo la pratica dell'eliski, vietata in Italia solamente nelle province di Trento e Bolzano sin dal 1996. Parlando a "Il Corriere dell'Alto Adige"- il presidente di Mountain Wilderness Franco Tessadri ha ricordato le battaglie portate avanti in Regione affinché venisse bandita la possibilità di effettuare l'eliturismo, non solo per questioni legate alla sicurezza ma anche perché ha modificato l'approccio alle montagne banalizzando l'alpinismo "dando l'impressione e l'illusione di avere una maggior sicurezza tant'è che spesso viene superato il limite avendo la certezza di poter contare su un elicottero pronto ad effettuare un soccorso". La trasformazione delle Alpi in un parco tematico (l'Italia è l'unico Stato alpino a non aver vietato l'eliski) ha causato anche -ricorda Tessadri- "l'aumento dell'inquinamento ambientale ed acustico che danneggia la flora e la fauna della montagna".

Dalla tragedia del Rutor però si può partire per vietare in maniera definitiva la pratica dell'eliski in tutta Italia, un po' come avvenne in Alto Adige dove il divieto arrivò poco tempo dopo un incidente sul Sassolungo dove morirono 6 persone nel 1995. L'Italia ha concluso Tessadri "necessita di una legge simile a quella della Germania, della Francia, dell'Austria e della Svizzera", così da diminuire l'impatto ambientale e  far riprendere la consapevolezza dei rischi e dei limiti umani in montagna. Un modo questo anche per tornare ad apprezzarla.

M/A - 1218337

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Collegate
Simili