Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Aeroporti Svizzera: manca una pianificazione orientata a lungo termine

Il rischio è quello di perdere importanza economica

La mancata pianificazione a lungo termine degli aeroporti potrebbe essere un problema per l'economia della Svizzera, dal momento che il rischio di rimanere indietro rispetto alla concorrenza è elevato soprattutto se non dovessero essere ampliati gli scali maggiori. Questo è quanto emerge da uno studio del "Boston Consulting Group" -e riportato dalla stampa svizzera- sul sistema dell'aviazione civile elvetico, che nonostante funzioni bene potrebbe non reggere all'incremento del numero di aerei in volo e alla maggiore richiesta di di collegamenti aerei.  Al momento gli aeroporti della Svizzera hanno ottime capacità ricettive dei passeggeri poiché nelle città ci sono circa 10 mila multinazionali e 49 organizzazioni internazionali maggiori e "minori", le quali richiedono la facilità e la velocità nei trasporti. Mentre i collegamenti ferroviari tra Zurigo, Ginevra e Basilea vengono sviluppati costantemente, ciò che manca è la pianificazione orientata al 2030 per migliorare le capacità degli scali delle tre città principali. 

M/A - 1215194

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Simili