It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

13.500 ore di volo per elicotteri Mangusta italiani in Afghanistan

Un'attività segno di affidabilità tecnica e impegno del personale

Nonostante le limitazioni introdotte dall'emergenza Covid-19, prosegue senza sosta –scrive AVIONEWS- l'attività degli elicotteri militari italiani impiegati in Afghanistan. In questi giorni gli aeromobili da esplorazione e scorta, AH-129 hanno raggiunto il traguardo delle 13.500 ore di volo effettuate in teatro operativo dal 2007.

Da quella data –riporta AVIONEWS- il "Mangusta" sorvola i cieli dell'Afghanistan -e di Herat in particolare-, contribuendo alla sicurezza del personale della coalizione impegnato nel lungo e complesso processo di stabilizzazione del Paese.

Gli equipaggi della linea elicotteri AH-129, inquadrati nell'Aviation Battalion-Task Group "Fenice" e provenienti dal 5° e dal 7° Reggimento Aviazione dell'Esercito italiano, assicurano nella base di Herat "la pronta presenza di un assetto aereo con eccezionali capacità di ricognizione e di fuoco, garantendo un'efficace azione deterrente a protezione del contingente italiano"Le forze italiane –ricorda AVIONEWS– agiscono a supporto delle operazioni Nato International Security and Assistance Force (Isaf) prima, e dal 2015, Resolute Support (Rs).

gen - 1230017

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Similar