It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Manager aerospaziali e modalità smart-working

Lavorano per rafforzare il senso di appartenenza o la propria posizione?

AVIONEWS continua a ricevere segnali degli sforzi di molti manager di imprese aerospaziali italiane e internazionali che, in questi giorni, cercano di rafforzare il senso di appartenenza e condivisione del personale, costretto lontano dal proprio posto e che in molti casi lavora nella ormai nota modalità smart working. Messaggi in questo senso pervengono a molti dei dipendenti. In molti casi con la finalità che abbiamo appena citato specie quando ad anonime lettere senza firma, si accompagnano una presenza nei luoghi di lavoro e concrete azioni di supporto ai lavoratori e alle famiglie più in difficoltà. 

In altri casi sembra tuttavia trasparire l'intento e il desiderio di tutelare più i propri interessi personali presenti e futuri, che non quelli dell'azienda o del personale. A che scopo ad esempio rassicurare sull'attenzione ai cambiamenti che le autorità governative potranno introdurre per ripristinare le normali condizioni di lavoro? E' pleonastico dire che quest'azione debba essere il primo impegno di ogni manager. Ai maligni potrebbe sembrare la mai dimenticata excusatio non petita. Mentre a chi volesse leggerla in maniera ottimistica potrebbe apparire come una malcelata captatio benevolentiae per confermare, al personale, e magari ai sindacati che giocano una parte rilevante anche in certe conferme politiche, un'attenzione e una cura che dovrebbe essere insita e scontata nell'attività propria e nelle qualità di ogni dirigente. 

AVIONEWS non può che sperare che la stessa attenzione retorica venga posta anche nella concreta tutela delle attività lavorative e dei lavoratori, in qualunque posizione essi siano. C'è da auspicarsi in altre parole che aziende e mangement siano pronti a mettere da parte (si può scrivere sacrificare? NdR) una parte dei propri utili e interessi a favore di tutte le maestranze. E' certo gratificante per coloro che in questi momenti entrano in fabbrica o siedono su un aereo per attività industriali sentirsi ripetere che l'azienda è anche sua, di ciascuno dei dipendenti che hanno contribuito con il proprio lavoro a renderla solida e di successo. E' rassicurante pensare di essere parte di un unico cuore tecnologico e produttivo del territorio, ma è necessario che poi le decisioni fondamentali siano prese proprio con il cuore oltre che con il cervello e le nozioni apprese nei corsi di economia aziendale. 

Poche parole, preparate dal dipartimento relazioni interne e lanciate anonime sul web, non potranno bastare nel momento in cui si dovrà disegnare un futuro stabile anche nella situazione economica incerta che ci attende. Altrimenti ci troveremo di fronte all'ennesima situazione in cui al danno si unisce la beffa. AVIONEWS si augura che alle parole seguano anche i fatti.

gen - 1228904

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Similar