It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Effetto domino tensioni in Medio oriente: decine di compagnie cancellano i voli

Easa: fermare i sorvoli nell'area

Continuano le misure precauzionali delle compagnie aeree in seguito al grave stato di tensione che agita il Medio Oriente (vedi AVIONEWS). L'Agenzia europea per la sicurezza aerea (Easa) ha avvertito tutti i Paesi europei di fermare i sorvoli nell'area. Gran parte dei voli che solcano lo spazio aereo iraniano, iracheno, quelli da e per il Golfo Persico ed il mare dell'Oman, sono stati soppressi o dirottati. Una situazione che porterà inevitabilmente all'allungamento dei tempi di volo con aumenti di costi per i vettori aerei. Alitalia ha dichiarato: "Non abbiamo collegamenti per l'Iran e, per quanto riguarda le tratte con Nuova Delhi (India) e con le Maldive, i nostri aeromobili, così come quelli delle altre compagnie, utilizzano rotte alternative a quelle che sorvolano l'Iraq e l'Iran". La Us Federal Aviation Administration è stata la prima a vietare i voli commerciali negli spazi aerei controllati da Teheran e da Baghdad: in una nota l'agenzia ha giustificato la decisione per le "accresciute attività militari e  tensioni politiche che rappresentano un rischio involontario per le operazioni dell'aviazione civile statunitense che potrebbe rimanere coinvolta in possibili errori di calcolo e di identificazione". Anche l'agenzia russa Rosaviatsia ha assunto la medesima posizione "a causa dei rischi esistenti perla sicurezza dei voli civili internazionali". Air France, Klm, Lufthansa EgyptAir, Qantas, Malaysia Airlines, Air India, Fly Emirates, Singapore Airlines, Air Canada e numerose altre compagnie di tutto il mondo hanno cancellato e/o deviato i propri voli collegamenti aerei. Soltanto Qatar Airways e Turkish Airlines British Airways, Virgin Atlantic, Etihad Airways non hanno al momento effettuato variazioni. 

RC3 - 1226930

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Related