It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

"Brexit": Johnson perde la sua maggioranza

Fermare l'uscita Ue "no-deal" distruggerebbe ogni chance di negoziare un nuovo accordo

Oggi 3 settembre, Boris Johnson, premier britannico, ha perso la sua maggioranza in seguito al passaggio del deputato Tory Phillip Lee con i liberaldemocratici che ha dichiarato: "il governo persegue una 'Brexit 'priva di principi mettendo a rischio le vite ed il benessere delle persone". Durante il discorso di fronte alla riapertura della Camera dopo la chiusura autorizzata dalla regina (vedi AVIONEWS) il premier ha ribadito che la "Brexit" permetterebbe alla Gran Bretagna di avviare migliori scambi con gli Usa ed ha criticato "l'antiamericanismo giovanilistico" di Jeremy Corbyn leader dell'opposizione laburista. Ha inoltre aggiunto che un disegno di legge che blocchi la "Brexit no-deal" distruggerebbe ogni chance di negoziare un nuovo accordo e lo costringerebbe ad elemosinare a Bruxelles un ulteriore invio che non verrebbe concesso.  

Mina Andreeva
portavoce della Commissione europea, ha affermato: "Una 'Brexit' senza accordo è una possibilità molto evidente e mercoledì al collegio dei commissari lanceremo un ultimo appello affinché tutti siano pronti nel caso si verifichi un divorzio senza intesa".

RC3 - 1224060

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl