It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Hong Kong: una nuova ondata di proteste in aeroporto

L'amministrazione dell'aviazione cinese: Cathay Pacific Airways sospenda chi ha aderito

Le proteste ad Hong Kong continuano ad essere sempre più intense (vedi AVIONEWS) e già dal 24 giugno avevano raggiunto l'aeroporto della città con adesione del personale di volo (vedi AVIONEWS) e la cancellazione di oltre 200 collegamenti aerei (vedi AVIONEWS)

Una nuova ondata di manifestazioni non autorizzate nello scalo è cominciata oggi 9 agosto e gli attivisti prevedono di rimanere in aeroporto per tutto il fine-settimana.  L'amministrazione cinese dell'aviazione civile (Caac) ha lanciato oggi un allarme alla compagnia Cathay Pacific Airways ed ha chiesto al vettore aereo di sospendere i dipendenti che hanno intrapreso e sostenuto le proteste illegali. "Il personale degli equipaggi che si è impegnato nella rivolta rappresenta una minaccia per la sicurezza aerea nella Cina continentale", ha dichiarato in una nota.

Il leader della città Carrie Liam ha affermato: "Le proteste di Hong Kong potrebbero colpire l'economia come uno tsunami. Abbiamo avuto due mesi di controversie politiche. La recessione galoppa velocemente e la ripresa economica richiederà molto tempo". 

Sotto, un video delle proteste odierne nello scalo di Hong Kong:

RC3 - 1223674

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl