It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Interrogazione su inquinamento acustico ed atmosferico aeroporto Malpensa

Per garantire certezza regolarità voli da/per lo scalo e per evitare superamento limite valori

Presentata dall'onorevole Paola Frassinetti (FdI)

"Al ministro delle Infrastrutture e dei trasporti. 

Per sapere, premesso che:

va considerata la tutela del limite dei valori di inquinamento acustico ed atmosferico nei pressi dell'aeroporto di Malpensa, secondo la programmazione concordata da Enac con i sindaci del Cuv, di Marano Ticino, Oleggio, Pombia, Varallo Pombia, Turbigo e Golasecca;

la chiusura temporanea dell'aeroporto di Linate ha attivato tra Enac e le amministrazioni locali impattate dalle attività dello scalo di Malpensa mesi di pianificazione condivisa al termine dei quali Enac (Roma) aveva assicurato ai sindaci che la 'macchina operativa' a livello aeroportuale era pronta per accogliere i voli trasferiti da Linate;

la direzione generale di Enac (Roma) ha definito una modifica unilaterale allo scenario di volo presso l'aeroporto di Malpensa, definito per il 'Bridge', determinando che per due settimane tutti i decolli avverranno dalla pista 35R e tutti gli atterraggi sulla pista 35L;

la 35R è la pista di destra guardando verso Nord e che pertanto i decolli da questo asse sorvolano il centro di Somma Lombardo e Mezzana o virano verso Est verso Arsago Seprio, Casorate Sempione e Gallarate, con un incremento del 41 per cento dei voli dal 29 luglio al 4 agosto, per un totale di 800 mila passeggeri in una settimana ed un incremento stagionale complessivo del 54 per cento sui comuni di Somma, Arsago, Casorate ed i quartieri collinari di Gallarate;

questa decisione giunge inattesa al termine di una lunga ed elaborata fase di studio e preparazione frutto di numerosi incontri tecnici, commissioni aeroportuali, riunioni del Comitato per l'ordine pubblico e la sicurezza, convocati dal prefetto; riunioni cui hanno partecipato le massime autorità a livello istituzionale del territorio;

la scelta di Enac (Roma) porterebbe ad un superamento del limite dei valori di inquinamento acustico ed atmosferico e pertanto ad un peggioramento significativo della qualità della vita delle popolazioni coinvolte, già significativamente sottoposte a stress derivante dal sorvolo di aeromobili in scenari che pur prevedono una fascia di silenzio;

i sindaci di Somma Lombardo, Mezzana, Arsago Seprio, Casorate Sempione, Gallarate, Marano Ticino, Oleggio, Pombia, Varallo Pombia, Turbigo e Golasecca hanno richiesto ed ottenuto per venerdì 26 luglio 2019 un incontro urgente con il signor Prefetto, richiedendo la presenza delle massime autorità aeroportuali–:

quali iniziative intenda assumere per garantire la certezza della regolarità dei voli da e per Malpensa;

quali iniziative intenda assumere il Governo per assicurare il rispetto da parte di Enac della pianificazione concordata con i sindaci, per evitare il superamento del limite dei valori di inquinamento acustico ed atmosferico a danno dei cittadini residenti". (4-03416)

red - 1223516

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Similar