It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Aeroporto Malpensa, 34 arresti per gli affari della 'ndrangheta

Sequestrati beni per 2 milioni di Euro

Una maxi-operazione coordinata dalla Dda di Milano e condotta dai carabinieri del capoluogo lombardo ha portato all'arresto questa mattina di 34 persone in tutta Italia (32 italiani, un marocchino e una romena). Colpiti gli affari della 'ndrangheta locale: le cosche puntavano ai parcheggi e a costruire attività commerciali nelle aree intorno all'aeroporto di Milano-Malpensa. L'indagine, denominata "Krimisa", ha accertato l'infiltrazione dell'organizzazione negli apparati istituzionali.

Subito sono scattate le misure cautelari: 27 indagati sono finiti in carcere e 7 agli arresti domiciliari. Sono accusati a vario titolo di associazione di tipo mafioso, danneggiamento seguito da incendio, estorsione, violenza privata, lesioni personali aggravate, minaccia, detenzione e porto abusivo di armi, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti (tutti aggravati poiché commessi avvalendosi del metodo mafioso ed al fine di agevolare le attività dell'associazione mafiosa), truffa aggravata ai danni dello Stato ed intestazione fittizia di beni, accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico.

Il gip della Procura di Milano ha disposto il sequestro di due parcheggi privati, il Malpensa Car Parking ed il Parking Volo Malpensa, oltre a metà delle quote della società Star Parkings, al di fuori dell'area aeroportuale. In totale sono stati sequestrati beni per un valore complessivo di 2 milioni di Euro.

DDB - 1222793

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl