It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Maltempo. Dpc: fondi solidali destinati a progetti presentati dalle Regioni

Al Comitato dei garanti le competenze su progetti ed uso dei fondi; la replica a Codacons

Il Dipartimento della Protezione civile (Dpc) intende specificare in un comunicato che:

"In merito a quanto dichiarato ieri a mezzo stampa dal Codacons sul presunto mancato utilizzo dei fondi donati dagli italiani a seguito del maltempo che lo scorso autunno ha colpito, tra le altre, anche le regioni del Nord Italia, si precisa che i circa 739 mila Euro donati dai cittadini, tramite l’sms solidale, sono stati indirizzati, già lo scorso dicembre, interamente al Veneto, grazie ad un accordo corale tra le 11 Regioni colpite dagli eventi calamitosi, dettato da una sapiente generosità.

Al fine di assicurare una gestione trasparente di tali somme, è stata avviata la procedura per la costituzione del Comitato dei garanti, al quale spetterà la valutazione dei progetti e la decisione sull’impiego dei fondi.

Quanto, poi, ai circa 2 milioni raccolti sul conto corrente intestato alla presidenza del Consiglio dei ministri, è opportuno ricordare che si tratta di somme donate da rappresentanti appartenenti al M5S e proprio d’intesa con i vertici del Movimento, si è deciso di destinare la somma, ripartita in parti uguali di circa 666.000 Euro, per la realizzazione di progetti in Sicilia, Liguria e Friuli Venezia Giulia. Regioni colpite duramente dagli eventi calamitosi dello scorso autunno.

Il Dipartimento della Protezione civile, con nota dello scorso 10 gennaio, ha richiesto di acquisire dalle regioni destinatarie dei fondi le proposte dei progetti, così da individuare e selezionare quelli più idonei e meritevoli di realizzazione.

Le dichiarazioni rilasciate da Codacons appaiono, dunque, destituite di ogni fondamento. Anche in questa occasione la raccolta dell’sms solidale conserva la sua tradizionale trasparenza. Tutti i progetti proposti e approvati saranno comunicati tempestivamente così come lo scorso 13 dicembre, all’esito dell’incontro con le Regioni coinvolte negli eventi calamitosi, è stata data comunicazione della decisione di indirizzare tutti i fondi alla sola Regione Veneto".

Il Codacons oggi sul proprio sito riportava la fonte "Trentino extra":

"Trento dopo le alluvioni ed il maltempo dell’ottobre scorso ci furono diverse iniziative di solidarietà in italia per aiutare le popolazioni di Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli colpite dall’emergenza. Il Codacons sostiene però che dei 2,6 milioni raccolti, 'nemmeno un Euro sarebbe stato speso per aiutare le popolazioni locali, a causa della solita lentezza della macchina burocratica italiana”. Il Codacons rende nota la risposta fornita dalla protezione civile sulla questione: 'in attuazione della richiamata normativa è stata attivata la raccolta mediante numero solidale dal 4 novembre al 3 dicembre 2018, e che le relative promesse di donazione ammontano ad Euro 739.934. inoltre ad integrazione di tali risorse, il Dipartimento della protezione civile è autorizzato a ricevere ulteriori risorse finanziarie. Alla data del 10 dicembre 2018 su tale conto risultano donati Euro 1.933.762,14. inoltre, avuto riguardo alla richiesta inerente all’individuazione dei progetti per l’impiego di tali fondi, si evidenzia che gli stessi non sono stati ancora formulati in quanto non sono stati individuati i componenti del comitato dei garanti che, ai sensi del citato articolo 7 comma 1, sarà costituito con apposito provvedimento del capo Dipartimento'".

red - 1217836

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar